Standing ovation per Marchesi

 


12/05/2007

Standing ovation per Marchesi

SENIGALLIA – Premiato in Comune con la medaglia d’oro, ricevuta dalle mani del sindaco, Gualtiero Marchesi invita gli chef senigalliesi a seguire lo stile italiano. Non una lezioine di cucina quindi ma di alta moda. Vorrei lanciare l’idea delle giacche da cuoco di seta con le iniziali da indossare sotto lo smoking – suggerisce il maestro della cucina italiana – è lo stile italiano che io seguo anche per andare alla Scala. La trasferta sul velluto dello chef di fama mondiale è iniziata giovedì sera, ospite di Moreno Cedroni, per concludersi ieri da Mauro Uliassi. Senza di lui non sarebbe esistita la nuova ristorazione – interviene Uliassi – è infatti suo il merito di aver spronato i cuochi ad abbandonare le grandi catene di alberghi per mettersi in proprio aprendo delle trattorie. A lui anche il merito di aver dato lustro alla professione del cuoco. Lo voglio ringraziare perchè ha aperto la strada ad una nuova figura del cuoco – aggiunge Cedroni – introducendo lo chef colto che non si limita a cucinare ma ha alle spalle anche degli studi. Il clou della sua visita è stato ieri mattina quando Marchesi ha incontrato gli oltre mille studenti del Panzini, osannato come una star al suo ingresso nel gremito Palazzetto dello sport. Gli alunni fan lo hanno accolto con una standing ovation.

di Silvia Argentati

1.060 letture

In questa sezione...