Blog

Messi Adino

  Messi Adino
Messi Adino  Chef di cucina, Presidente Onorario dell’Associazione Provinciale Cuochi di AnconaChef, Honorary President of the Cook Association of the Province of Ancona
 
Le frittelle di stoccafisso con salvia e rosmarino Stockfish fritters with sage and rosemary
 
immagini_cuochi_gilebbi-p

Gilebbi Michele

  Gilebbi Michele
Gilebbi Michele
Chef Patron del Ristorante “La Grotta di Tufo” di Stacciola (PU)  Chef and owner of the Restaurant “La Grotta di Tufo” at Stacciola (PU)
 
Cassata marchigiana Cassata marchigiana
 
immagini_cuochi_giacomelli-p

Giacomelli Marco

  Giacomelli Marco
Giacomelli Marco
Chef Patron del Ristorante “Coquus Fornacis” di Serra De’ Conti (AN)  Chef and owner of the Restaurant “Coquus Fornacis” in Serra De’ Conti (AN)
 
Zuppa di cicerchia in pagnotta di farro Grass pea soup served inside a bread bowl
 
immagini_cuochi_gasparini-p

Gasparini Claudio

  Gasparini Claudio
Gasparini Claudio
Chef di cucina, docente presso l’Istituto Alberghiero “A. Panzini” di Senigallia (AN) Chef, Catering Lecturer at the Hotel and Catering College “A. Panzini” in Senigallia (AN)
 
Tartara di suro dell’Adriatico con cialda di riso, insalata misticanza e vinaigrette alla sapa Tartare of horse mackerel of the Adriatic sea with a rice waffle, spring salad and sapa vinaigrette
 
immagini_cuochi_ciarimboli-p

Ciarimboli Matteo

  Ciarimboli Matteo 
Ciarimboli Matteo
Chef di cucina, consulente di tecnologie alimentari  Chef, food technology expert
 
Trippa e insalata di legumiTripe and pulse salad
immagini_cuochi_cammerucci-p

Cammerucci Vincenzo

  Cammerucci Vincenzo
Cammerucci Vincenzo
Chef Patron del Ristorante “Lido Lido” di Cesenatico (FC), membro onorario dei “Jeunes Restaurateurs d’Europe”Chef and owner of the Restaurant “Lido Lido” in Cesenatico (FC), honorary member of the “Jeunes Restaurateurs d’Europe”
Zuppetta di canocchie con carciofiSoup of squills with artichokes
immagini_cuochi_bomprezzi-p

Bomprezzi Massimo

  Bomprezzi Massimo 
Bomprezzi Massimo
Chef di cucina, docente presso l’Istituto Alberghiero “A. Panzini” di Senigallia (AN)  Chef, Catering Lecturer at the Hotel and Catering College “A. Panzini” in Senigallia (AN)
 
Panzanella con polipo e germogli di soia Panzanella with octopus and soy shoots
 
immagini_cuochi_antinori-p

Antinori Paolo

  Antinori Paolo
Antinori Paolo
Chef di cucina presso l' Hotel Ristorante "Il Fortino Napoleonico" di Portonovo (AN), vice presidente dell 'Associazione Provinciale Cuochi Ancona
Chef in the Hotel Restaurant "Il Fortino Napoleonico" in Portonovo (AN), vice-president of Cook Association of the province of Ancona
 
Insalata di “Moscioli” selvatici di Portonovo su valeriana e carpaccio di ananas  Portonovo wild mussles salad on valerian and pineapple carpaccio 
immagini_copertina-libro-cuochi

Il Nuovo Volume

Il nuovo volume - Un territorio, i suoi frutti, i suoi sapori e le sue ricette

Presentazione del libro

Le emozioni, la voglia di fare e l’amicizia che ci lega: questi sono solo alcuni degli ingredienti che hanno reso possibile la realizzazione di questo volume. L’idea parte da lontano e fin dall’inizio l’entusiasmo che ci ha coinvolto è stato l’elemento fondamentale.
Le ricette sono state scelte con cura, in parte legate all’entroterra della nostra provincia, in parte alla costa, tutte rigorosamente con i frutti, i sapori e i colori del nostro amato territorio.
Ogni singola ricetta ha tutta una sua particolare storia legata allo Chef che ha deciso di proporla, a volte rispettando alla lettera la tradizione, altre volte rielaborandola in chiave moderna.

     
La realizzazione delle ricette è avvenuta tra il mese di aprile e maggio, quindi molti degli ingredienti che caratterizzano questa stagione come le fave, i piselli e gli asparagi sono presenti come elementi complementari nelle ricette da noi presentate. Inoltre ad ogni piatto, grazie ad esperti Sommelier, è stato abbinato un vino prodotto dalle nostre terre, con il chiaro intento di offrire un valido suggerimento.
Dietro ogni Associazione esiste una storia fatta di persone che hanno creduto nello spirito associativo, impegnando il tempo libero per dedicarsi con passione nel creare qualcosa di importante e costruttivo per la Categoria, per elevare la professionalità e lo spirito d’amicizia.
La nostra storia è un lungo percorso Associativo che risale al 1504 come Venerabile Compagnia dei Cuochi a Firenze.
Nel 1722 a Torino si costituisce la Pia Associazione dei Cuochi privati sotto l’invocazione di San Pasquale Baylon; successivamente nel 1872 nasce la Società Operaia di Mutuo Soccorso dei Cuochi e Camerieri, per arrivare ai primi del 900 alle Corporazioni dei Cucinieri al Nord, Centro e Sud Italia.
Dopo la seconda guerra mondiale iniziano a costituirsi in tutta Italia le prime Associazioni di Cuochi divise per area: Centro-Nord e Sud.
Infine, nel 1972 tutte le Associazioni esistenti decidono di unirsi e dare vita alla Federazione Italiana Cuochi, che oggi può contare su 20.000 iscritti, 20 Unioni Regionali e 124 Associazioni Provinciali.
Da alcuni anni inoltre, abbiamo dato il via alle Delegazioni FIC all’estero.
Oggi la FIC rappresenta in Italia l’unica ed importante organizzazione di Categoria dei Cuochi.

Il Segretario/Tesoriere
Dott. Luca Santini

pagina 2 di 2